Finalità del corso

Il corso, di indole giuridico-pastorale, intende offrire un approfondimento di alcune tematiche di diritto matrimoniale applicato alla vita della Chiesa, al fine di fornire una preparazione di base per coloro che operano nelle istituzioni ecclesiastiche, in particolare nelle curie diocesane, nei tribunali ecclesiastici, nelle università, nei consultori o altri centri di pastorale familiare. Dopo gli anni precedenti, il corso vuole approfondire alcune tematiche collegate con l'es. ap. Amoris laetitia e alcuni aspetti specifici della riforma del processo voluta da Papa Francesco. Si intende così favorire l’apprendistato di coloro che hanno iniziato o inizieranno ad operare in tale settore. 

 Metodologia 

Il corso ha natura teorico-pratica, con relazioni che analizzano la dottrina e la giurisprudenza e con lavori di gruppo attorno a casi specifici, selezionati in base alla qualifica e agli interessi dei partecipanti. Sia le relazioni che i lavori di gruppo sono tenuti da esperti in diritto matrimoniale: docenti o operatori nei tribunali ecclesiastici. Il corso, che ha carattere residenziale, è finalizzato ad accrescere le conoscenze, ma soprattutto ad affinare la capacità operativa dei partecipanti.
 
Destinatari 
L’iniziativa è rivolta in particolare a coloro che intendono acquisire o completare una preparazione di base per meglio operare nelle strutture ecclesiastiche come i tribunali, le curie, i consultori. Inoltre è aperta a coloro che, licenziati in diritto canonico o laureati in giurisprudenza oppure in possesso del baccellierato in teologia o del magistero in scienze religiose, hanno un interesse pratico alle questioni matrimoniali. In questo corso anche coloro che hanno partecipato negli anni scorsi potranno trovare la possibilità di approfondire in modo più ampio e completo le tematiche inerenti la propria formazione professionale.

Cerca

Privacy policy

Privacy Policy